afap

afap

Mi era stato negato un sogno, qualcosa che portavo dentro sin da bambina, mi era stata negata per me la felicità, molta gente non lo capiva perché non c'era passato, non aveva avuto l'angoscia di mille test negativi, oppure diceva un figlio non è un obbligo, peccato che chi lo diceva aveva due ,tre figli e non capiva.. il cielo era nero così come il mio cuore ,la sentivo dentro quell'angoscia, quelle lamine che mi logoravano dentro, poi una svolta, una magia come un uragano, un terremoto dentro la mia vita, conoscere un amore, come un colpo di fulmine in un posto che seppure li cura, famiglia non è. Eppure è qui adesso siamo insieme come una famiglia ed a volte mi chiama mamma, non è mio figlio Eppure lo è perché solo un figlio può farti esplodere una gioia dentro, sentire quell'euforia, lui non è nato da dentro di me, ma dal mio cuore, lì dove stavano i miei sogni belli come il sogno mio più grande, lui mi ama ed io amo lui, di un'amore vero è infinito, si proprio come se fosse mio figlio.
 

Mamma affidataria di A.

La richiesta va presentata entro il 31 gennaio di ogni anno.

In allegato modulo per richiesta contributo del Comune di Palermo 

il modulo va inviato all'email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

JSN Pixel 2 is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework
We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.